Il marzo della Cineteca

oshima-impero-dei-sensi-cineteca-marzo-list01

Le rassegne e gli appuntamenti del cinema Lumière, fra Hoshima, Korine e il sorprendente esordio Re della Terra Selvaggia

 

oshima-impero-dei-sensi-cineteca-marzo-list01

Titolo: Le rassegene e le segnalazioni del marzo della Cineteca
Regia: AA. VV.

Dove: Cinema Lumière, via Azzo Gardino 65, Bologna

 
Come ogni mese, le proiezioni della Cineteca offrono ottime occasioni per scoprire, approfondire e ricordare. Doveroso l’omaggio a Nagisa Oshima, Maestro del cinema giapponese scomparso il 15 gennaio. Dal 17 al 24 marzo saranno in programmazione i suoi titoli più famosi, apprezzati e scandalosi. Dal celebre L’impero dei Sensi

Le rassegne e gli appuntamenti del cinema Lumière, fra Hoshima, Corine e il sorprendente esordio Re della Terra Selvaggia

 

re-terra-selvaggia-cineteca-marzo-slide01

IN BREVE Titolo: Le rassegene e le segnalazioni del marzo della Cineteca Regia: AA. VV. Dove: Cinema Lumière, via Azzo Gardino 65, Bologna

 

di Giuseppe Marino

 

Come ogni mese, le proiezioni della Cineteca offrono ottime occasioni per scoprire, approfondire e ricordare. Doveroso l’omaggio a Nagisa Oshima, Maestro del cinema giapponese scomparso il 15 gennaio. Dal 17 al 24 marzo saranno in programmazione i suoi titoli più famosi, apprezzati e scandalosi. Dal celebre L’impero dei Sensi al surreale Max Amore Mio, da Furyo con Bowye e Sakamoto, al ciliegio in fiore reciso da Kitano in Tabù – Gohatto. Attraverso otto pellicole, un viaggio nello sguardo feroce e raffinato di Oshima, fra pulsioni e passioni, gesti precisi che sintetizzano ribellione, violenza e bellezza.

Sull’onda del chiacchieratissimo Spring Breakers, in sala dal 7 marzo, dal 7 al 15 marzo è prevista una retrospettiva sull’ex enfant terrible Harmony Korine. In attesa di scoprire se amare o odiare le ragazze molto cattive alle prese con Vacanze da Sballo – sballo che il trailer ci tiene a ribadire ossessivamente -, tornano sullo schermo i lavori che lo hanno reso celebre come sceneggiatore e regista: Kids, Gummo e Ken Park.

Da segnalare, inoltre, i Mercoledì del Documentario, Visioni Italiane, concorso nazionale per corto e mediometraggi che si chiuderà il 3 marzo, e Moonrise Kingdom (la recensione su Bologna Cult) per Schermi e Lavagne, sabato 9 marzo alle 16.00.

Per chi se lo fosse perso, e la scarsa distribuzione ha fatto sì che fosse più facile perderlo che trovarlo, il Lumière offre anche l’opportunità di recuperare Re Della Terra Selvaggia – Beasts of the Southern Wild. L’esordio al lungometraggio di Benh Zeitlin è stato il vincitore del passato Sundance e titolo outsider nelle nomination agli Oscar. Beasts of the Southern Wild è un film anarchico, tattile, reso vivo da una poesia forte e a volte visivamente sgradevole, pieno di odori e di umori, illuminato da scintille che ricordano il realismo magico e i legami di Marquez. È la storia di Hushpuppy, una bambina di sei anni, energica e sognatrice – la testa incoronata da uno splendido cespuglio di capelli – che vive con il padre in una baracca di una comunità bayou, nel sud della Louisiana (la recensione su Slow Film).

Il film è in programmazione, provvidenzialmente in lingua originale con sottotitoli, sabato 23 alle 20.15 e alle 22.15 e domenica 24 alle 18.15 e 20.15.

Il programma dettagliato sul sito delle Cineteca.

28 febbraio 2013