Giardini al Cubo

Giardini-al-cubo-13 post01

Al “CUBO” Unipol musica, eventi e cabaret nel giardino che affaccia sulla città

 

Giardini-al-cubo-13 post01Chi: Associazioni bolognesi
Cosa:
Giardini al Cubo
Quando: eventi estivi
Dove: Porta Europa – Piazza Vieira De Mello, 3 e 5
Costo: ingresso libero
Info: sito “Giardini al Cubo

di Erika Gardumi

 

Estate, tempo di esplorazioni: anche quest’anno sono tante le iniziative che si pongono come obiettivo far scoprire o riscoprire…

Al “CUBO” Unipol musica, eventi e cabaret nel giardino che affaccia sulla città

 

Giardini-al-cubo-13 list01

 

IN BREVE Chi: varie Associazioni bolognesi Cosa: Giardini al Cubo, Piazza Vieira De Mello 3 e 5  Quando: eventi estivi  Dove: Porta Europa – Piazza Vieira De Mello, 3 e 5  Costo: ingresso libero  Info: sito “Giardini al Cubo

 

di Erika Gardumi

 

Estate, tempo di esplorazioni: anche quest’anno sono tante le iniziative che si pongono come obiettivo far scoprire o riscoprire parti di Bologna sconosciute al grande pubblico. Molti di questi spazi hanno un impatto scenografico che li rende perfetti per ospitare attività culturali, quasi fossero nati proprio per questo. 

Tra le proposte più futuristiche dell’estate bolognese c’è anche il “CUBO” Unipol, il centro multimediale ospitato all’interno del mastodontico complesso in vetro di Via Stalingrado che incornicia Bologna da lontano come una grande finestra moderna sullo skyline cittadino. In mezzo a Porta Europa si apre infatti uno spazio con giardino, architettonicamente molto particolare, che dal marzo di quest’anno ospita un museo, una biblioteca-cinema, un’area multimediale e uno spazio destinato a diversi simulatori.

Numerose in questi giorni le occasioni per vivere lo spazio anche di sera e di notte, in un giardino innovativamente “affacciato” sulla città. Venerdì 12 luglio l’area sarà animata dal party Private Eye, in una terza edizione “metropolitana” a base di musica live, dj set e aperitivo con buffet a cura dell’Osteria Leoni. Il programma della serata, a ingresso libero nonostante il “private”, vedrà impegnati sul palco JACK MAKKIA (ARENA 051), MOURI, BRENNO, DJ DIMA + DJANGO (FROM ARENA 051), ANDEREDO (ROBOT) e WELOVEFAMILY (WE LOVE ECHOES/INTERNATIONAL). Si inizia alle 19 per continuare – promettono gli organizzatori – fino a tarda notte.

Ogni giovedì lo spazio prende il nome di “Giardini al Cubo”. Giovedì 11 luglio l’appuntamento è con la musica di Federico Stragà (lo ricorderete di sicuro per la hit L’Astronauta del 2000), uno dei musicisti attesi per la rassegna di musica e cabaret – appunto – dei Giardini al Cubo, organizzata dall’Associazione Vitruvio per la direzione artistica di Franz Campi. Dopo Stragà ci saranno le note tutte femminili del Gershwin Quintet (18 luglio) e la calda voce del contralto Gloria Turrini (1 agosto) in trio con tastiere e percussioni. I restanti giovedì dei Giardini al Cubo sono invece dedicati alla comicità, con gli spettacoli del Duo Idea (25 luglio) e di Duilio Pizzocchi (8 agosto). La rassegna è gratuita e aperta a tutti. 

Martedì 16 luglio, martedì 23 e martedì 30 luglio alle ore 21.30 i Giardini al Cubo ospiteranno La musica raccontata, un ciclo di tre serate dedicate a tre fra i massimi Maestri della storia della musica fra Sette e Ottocento. I protagonisti saranno rispettivamente Chopin (16 luglio) Mozart (il 23) e Beethoven (30 luglio): geni musicali, ma anche personalità fondamentali per la cultura e la società europea di quei secoli. Le loro vite straordinarie saranno raccontate da Corrado Augias in maniera avvincente e con un linguaggio comprensibile anche al pubblico non esperto e verranno accompagnate dall’esecuzione delle pagine più celebri – dal Chiaro di luna di Beethoven, alla Marcia alla Turca di Mozart, ai Notturni o ai Preludi di Chopin – ad opera del pianoforte di Giuseppe Fausto Modugno, che illustrerà anche la struttura dei brani suonati. Le serate sono prodotte dalla bolognese Promo Music e anche qui l’ingresso è gratuito.

10 luglio 2013