The velvet underground and Andy Warhol in mostra a Bologna

The velvet underground and nico cover

La Galleria ONO Arte Contemporanea presenta una raccolta tra arte e rock

 

The velvet underground and nico cover

IN BREVE

Chi: “All Tomorrow’s Parties”

Cosa: Mostra fotografica sul sodalizio tra Warhol e i Velvet Underground

Quando: dal 15 dicembre 2011 al 3 febbraio 2012

Dove: ONO Arte Contemporanea, via S.Margherita 10, Bologna

Costo: free

Info: 051 262465

 

La Galleria ONO Arte Contemporanea presenta una raccolta tra arte e rock

 

The velvet underground and nico cover

IN BREVE Chi: “All Tomorrow’s Parties” Cosa: Mostra fotografica sul sodalizio tra Warhol e i Velvet Underground Quando: dal 15 dicembre 2011 al 3 febbraio 2012 Dove: ONO Arte Contemporanea, via S.Margherita 10, Bologna Costo: free Info: 051 262465 http://onoarte.com

 

di Erika Gardumi

 

L’immagine che meglio rappresenta il sodalizio artistico tra Andy Warhol e i Velvet Underground nell’immaginario collettivo è senza dubbio una banana: ennesima provocazione di una collaborazione nata per fare scalpore. Niente meglio della pop-art banana che campeggia sulla copertina del primo album della band, l’omonimo “The Velvet Underground and Nico” (1967), riesce a simboleggiare quella commistione di arte, irriverenza e avanguardia che segna fortemente i sixties newyorkesi e ha in Andy Warhol il suo mecenate, propulsore e talent scout.

Chi è curioso di sbucciare un po’ di banana, troverà sicuramente interessante la mostra “All Tomorrow’s Parties – Andy Warhol, la Factory e i Velvet Underground”, ideata, realizzata e promossa dalla ONO arte contemporanea di Bologna (http://onoarte.com). In esposizione più di 85 scatti che approfondiscono la figura di Andy Warhol, per la prima volta con un occhio rivolto all’uomo e personaggio pubblico, più che all’artista. Fotografato nella sua Factory o nei locali di tendenza della New York anni ’60, Warhol diventa il centro di un mondo dove si incrociano musicisti, attrici, pittori, registi e – chiaramente – i Velvet Underground e la cantante tedesca Nico. Fino al 3 febbraio 2012 presso la galleria ONO Arte Contemporanea, a Bologna in Via Santa Margherita 10 sarà possibile visitare questo compendio visivo di arte e rock.

All tomorrow s parties mostra

Un possibile percorso di lettura della mostra potrebbe partire proprio dalla copertina del “bananaalbum”, esposta in copia originale autografata, per poi immergersi sotto la superficie e scoprire l’ambiente uterino in cui “il principe della pop art” ha concepito e partorito le sue rivoluzionarie idee artistiche. L’esposizione si snoda tra scatti in bianco e nero che catturano l’atmosfera del periodo, tra concerti e backstage dei Velvet Underground, per cui Warhol è stato supervisore estetico e ideatore di performance innovative e scandalose. Accanto al mondo musicale si animano le altrettanto scandalose feste (simpatetico con quei Tomorrow’s Parties della celebre canzone), raccontate da ritratti di Andy con personaggi più e meno noti dell’epoca. Completano l’esposizione video di repertorio, documentari e materiali cartacei originali. La mostra si concentra su Warhol e il suo legame con i Velvet Underground che dura dal 1965 al 1970, anno in cui Lou Reed lascia il gruppo.

Tra le firme degli scatti Fred McDarrah, David McCabe, Ugo Mulas, Ronn Spencer e Elliott Landy, e in particolare Lisa Law e Adam Ritchie, che più degli altri hanno immortalato il rapporto tra Andy e gli Underground. Citiamo infine il fotografo Anton Perich, autore di molti ritratti dei personaggi che orbitavano attorno a Warhol, che sarà protagonista del documentario di Claudio Romano e Mauro John Capece, “Anton Perich – In the fabulous underground”, in anteprima nazionale giovedì 12 gennaio 2012 alle 18.30, sempre alla galleria ONO arte contemporanea.

 

PEEL SLOWLY AND SEE?

Un’ultima cosa. Per chi avesse la curiosità di scoprire cosa c’è sotto la banana (peel slowly and see, “sbuccia lentamente e vedrai”, incitava un adesivo posto sulla prima edizione dell’album) suggerisco di procurarvi copia dell’ LPThe Velvet Underground and Nico”, considerato da Rolling Stone nei primi 20 album più belli della storia, o nella prima preziosissima edizione limitata, oppure nella riedizione del 1995, contenuta nel cofanetto “Peel slowly and see”. Entrambe danno la possibilità di sollevare la buccia adesiva, e di scoprire con quale divertita sfacciataggine Andy Warhol ha voluto presentare gli Underground al mondo.

5 gennaio 2012