Funeralopolis

Funeralopolis. A Suburban portrait

Funeralopolis, con la sua storia tutt’altro che rinfrancante, è in concorso ai David di Donatello come miglior documentario

Chesil Beach, dal romanzo di McEwan l’esordio alla regia di Dominic Cooke

Ottimo kammerspiel prima, petardo bagnato in salsa mélo poi. Tutta colpa di Ian McEwan?

Il Ragazzo più Felice del Mondo: Gipi al cinema

Gipi che mima voluttuosamente le scene più scabrose di La Vita di Adelo, ideale remake del film di Kechiche, davanti a un incredulo Domenico Procacci, è piuttosto esilarante. L’idea che la visione dei primi minuti de Il Ragazzo più Felice del Mondo...

“The other side of everything”: un documentario intimo e politico di Mila Turajlić

“The other side of everything” (titolo originale: Druga strana svega) di Mila Turajlić è stato proiettato martedì 6 novembre alla Cineteca di Bologna, nell’ambito della selezione ufficiale del LUX Prize

Lucky, al cinema una ballata intima e vitale

Per vedere un buon film, spesso, occorre vedere un piccolo film. Lucky è un piccolo film che ruota attorno alla figura di Harry Dean Stanton, uno degli attori feticcio di David Lynch...
Una porzione della copertina del libro

“Enclave”, la raccolta poetica di Bruno Brunini

Presa nella definizione che ne offre il dizionario, “enclave” appare oggi non solo come una parola inconsueta, se non proprio desueta, ma anche priva di significato

The Killing of a Sacred Deer: l’ultimo Lanthimos in anteprima al Biografilm Festival

Lanthimos nasce dalla crisi ma guarda a meccanismi non contingenti, più profondi, legati alle paure dell’uomo e in particolare alle aberrazioni che nascono dalle regole e le abitudini del vivere sociale

Loro 1, la descrizione di uno sguaiato mondo ultraterreno

Paolo Sorrentino è un ottimo regista, e uno sceneggiatore originale e interessante, cose che fanno di lui un autore. E avere un autore è una cosa di cui dovremmo essere contenti
ready player one steven spielberg recensione

Steven Spielberg e il cinema prescindibile

Come un novello Edoardo Bennato - che cantava "e invece a me mi piace due per volta", mentre nel 1980 pubblicava due dischi a distanza di 15 giorni l'uno dall'altro -,  Steven Spielberg, con poco intervallo in più, ha tirato fuori due film molto ravvicinati, The Post e Ready Player One.

Un nuovo Bologna Cult, più bello e più facile da navigare

BolognaCult.it si è finalmente concesso un meritato restyling grafico

COSA NE PENSIAMO

Teatro Duse, uno spazio culturale aperto

In attesa di farvi conoscere tutti gli appuntamenti della ricca stagione del Teatro Duse, ne abbiamo intervistato il Presidente, Walter Mramor

SOCIAL BOCULT

3,464FollowersFollow