Ottobre nella Cineteca di Bologna fra nouvelle vague, festival e rassegne

400colpi-list01

Al cinema Lumière l’omaggio a François Truffaut, Terra di Tutti e Gender Bender

 

400colpi-list01

Cosa: ottobre in Cineteca
Dove: Cineteca Cinema Lumière, via Azzo Gardino 65, Bologna  

di Giuseppe Marino

 

Il 21 ottobre ricorrono trent’anni dalla morte di François Truffaut, e la Cineteca l’omaggia con una corposa retrospettiva. In primo piano I 400 Colpi, uno dei capolavori…

Al cinema Lumière l’omaggio a François Truffaut, Terra di Tutti e Gender Bender

 

400colpi-slide01

 

IN BREVE Cosa: ottobre in Cineteca Dove: Cineteca Cinema Lumière, via Azzo Gardino 65, Bologna Info: http://www.cinetecadibologna.it/

 

di Giuseppe Marino

 

Il 21 ottobre ricorrono trent’anni dalla morte di François Truffaut, e la Cineteca l’omaggia con una corposa retrospettiva. In primo piano I 400 Colpi, uno dei capolavori più conosciuti e amati delle Nouvelle Vague e della settima arte. Primo lungometraggio del ventisettenne Truffaut e atto iniziale del ciclo di Antoine Doinel (interpretato nell’arco di vent’anni da Jean-Pierre Léaud), il film viene riproposto in versione restaurata nella rassegna Il Cinema Ritrovato al Cinema. Ad ottobre I 400 Colpi è in programmazione il 6, 7, 13, 14 e 20 alle 18.15, 20.15 e 22.15, martedì 21 alle 18.00 e alle 22.30 e il 28 alle 18.15.

Altre pellicole dell’autore parigino sono disseminate nell’arco del mese; fra queste Jules e Jim (giovedì 2 alle 20.00 e sabato 4 alle 18.00), Fahrenheit 451 (giovedì 2 h. 22.15 e venerdì 3 h. 18.00) ed Effetto Notte (domenica 5 h. 22.15). Qui l’intera programmazione.

Il Lumière ospita questo mese due festival. Da mercoledì 8 a domenica 12 Terra di Tutti propone tre giorni di cinema documentario e sociale dal sud del mondo (il programma sul sito ufficiale), mentre Gender Bender, per la prima volta in collaborazione con la Cineteca, porta dal 25 ottobre al 1° novembre la sua rassegna di opere legate alle “nuove rappresentazioni del corpo, delle identità di genere e di orientamento sessuale”. Il 26 ottobre, a un anno dalla morte di Lou Reed, è in programma alle 18.00 Lou Reed: Rock and Roll Heart, documentario del 1998 con materiale d’archivio, interviste e testimonianze. Il programma sul sito di Gender Bender.

Il nome di punta del documentario contemporaneo, Joshua Oppenheimer, è protagonista della giornata di mercoledì 1, con The Act of Killing alle 17.15 e il recente The Look of Silence alle 22.15, quest’ultimo in replica il giorno seguente alle 18.00. Un documentario su uno dei Maestri del cinema sarà proiettato giovedì 23 alle 20.15: Altman di Ron Mann ripercorre la vita e le opere del geniale regista di Kansas City. A precederlo, alle 17.00, il capolavoro America Oggi, splendida e disillusa rappresentazione carveriana, mentre venerdì 31 alle 17.00 sarà riproposto Nashville.

Fra le prime visioni segnaliamo Belluscone – Una Storia Siciliana, di Franco Maresco, giovedì 9 alle 20.15 e 22.15. Per Schermi e Lavagne, infine, è in programma sabato 25 e domenica 26 alle 16.00 Una Lettera per Momo, uno dei migliori lungometraggi d’animazione nipponica degli ultimi anni.

29 settembre 2014