La vita sognata dei social

Prospettive sull’informazione pop

social1-list01

IN BREVE Cosa: gli avvenimenti più futilmente imperdibili degli ultimi giorni

La ribalta delle notizie che ogni giorno, 24 ore al giorno, circolano dai canali social alle testate online e viceversa, è effimera quanto drammatica e accorata. Argomenti topici, incendi improvvisi catturano migliaia di utenti, iperrecettivi e preparatissimi, pronti a professare le posizioni più radicali. Che tutto questo si consumi puntualmente in una manciata di giorni o di ore ha un fascino innegabile, che invita ad uno sguardo minimamente più ampio sulla notizia ai tempi della rete.

Questa prima escursione negli avvenimenti social guarda parecchio indietro, prende il via da un evento di più di quindici giorni fa: archeologia. Juventus Roma 3 – 2 risale al 5 ottobre, eppure la peculiarità della partita ancora titilla l’immaginario comune. La pagina Facebook “Rocchi assegna rigori alla Juve ovunque” raccoglie fotomontaggi in cui avvenimenti e incidenti storici, o banalità quotidiane, conducono inevitabilmente al Rigore per la Juve. Al di là dell’interesse e della fede calcistica, la perentorietà della frase ha un effetto esilarante, oltre a regalare la sicurezza che tutto, nel creato, si muova verso una finalità prestabilita.

Risale a meno di una settimana fa la lite a Servizio Pubblico fra Santoro e Travaglio, finita con l’abbandono dello studio di quest’ultimo. Giornalismo autosufficiente, che fa di sé la notizia. La cosa ha già raccolto un po’ di polvere, ma dopo un botta e risposta pubblico e a distanza, finito con Travaglio che informa di non essere una foca ammaestrata, c’è da scoprire se lo stesso sarà presente o meno nella prossima puntata di Servizio Pubblico. “Nella prossima puntata…”

Caso dai toni surreali quello di Fedez – Gasparri – Ragazza proFedez. Una storia di schiaffi via Twitter che ha il suo punto più alto nel celebre messaggio giovanilisticamente privo di verbo rivolto dal Vicepresidente del Senato alla Ragazza: “meno droga, più dieta, messa male”. A parte l’oscura inferenza sull’assunzione di droghe, Gasparri che insulta qualcuno per l’aspetto fisico è un po’ come se Gasparri si mettesse a insultare qualcuno per le sue capacità intellettive.

In chiusura, impossibile non citare il caso Sister Cristina. La vincitrice dell’ultima edizione di The Voice Italia esce con una cover di Madonna, Like a Virgin. Un turbinio di associazioni, una suora che canta Madonna, il massimo del glam nasce dalla creatività tricolore. Chissà in quanti, però, ricordano l’interpretazione autentica di Tarantino proprio di Like a Virgin, in apertura de Le Iene.

22 ottobre 2014