Il futuro del cinema bolognese e italiano negli incontri aperti al LOFT Kinodromo

kinodromo-rete-cinema-diffuso-2017-list01

Dal 16 gennaio tre appuntamenti per mettere a confronto esperienze, case history e pratiche innovative

 

kinodromo-rete-cinema-diffuso-2017-list01

Cosa: tre incontri sullo stato e le prospettive del cinema indipendente
Dove: LOFT Kinodromo, Cinema Europa, Bologna
Quando: 16 gennaio 2017. Incontri successivi a marzo e maggio 

di Redazione

 

Kinodromo lancia il progetto Rete Cinema Diffuso: un focus che si svolgerà nei prossimi mesi con tavole rotonde, proiezioni, talk aperti a tutti. Il primo appuntamento, lunedì 16 gennaio

Dal 16 gennaio tre appuntamenti per mettere a confronto esperienze, case history e pratiche innovative

 

kinodromo-rete-cinema-diffuso-2017-slide01

 

IN BREVE Cosa: tre incontri sullo stato e le prospettive del cinema indipendente Dove: LOFT Kinodromo, Cinema Europa, Bologna Quando: 16 gennaio 2017. Incontri successivi a marzo e maggio Info: kinodromo.org

 

di Redazione

 

Un paese di Calabria ridKinodromo lancia il progetto Rete Cinema Diffuso: un focus che si svolgerà nei prossimi mesi con tavole rotonde, proiezioni, talk aperti a tutti. Il primo appuntamento, lunedì 16 gennaio dalle 19.00 al LOFT Kinodromo (Via San Rocco 16), si concentra sulla situazione locale. In “Round #1: Produzione vs Distribuzione” verranno messi a confronto storie di produzione e distribuzione di film indipendenti, raccontate direttamente dai suoi protagonisti. Partecipano Serena Gramizzi di BO Film, casa di produzione/distribuzione bolognese di documentari creativi su tematiche sociali; Ivan Olgiati di Articolture, officina di talenti declinati anche alla produzione cinematografica; Andrea Romeo direttore artistico del Biografilm e creatore di I Wonder Pictures, casa di distribuzione di cinema biografico e documentario; Andrea Paco Mariani di Open DBB, la piattaforma etica di distribuzione di film, libri e musica indipendente creata a Bologna; Claudio Giapponesi di Kiné, casa di produzione audiovisiva. Modera Roy Menarini, critico cinematografico e professore dell’Alma Mater. L’incontro è a ingresso gratuito con tessera AICS (8 euro).

A seguire, alle 21.15, al Cinema Europa (Via Pietralata 55) la proiezione del docu-film pluripremiato e di grande attualità “Un paese di Calabria”, dove si racconta la storia di Riace, piccolo paese in provincia di Reggio Calabria che vede l’amministrazione e la cittadinanza fortemente impegnate nell’accoglienza e l’integrazione dei migranti. Riace, abbandonata dai giovani, stava diventando un paese fantasma. Ha saputo ritrovare nuova vita attraverso l’accoglienza e la gestione virtuosa del programma di finanziamento del governo italiano, che dura ormai da dieci anni. Oggi dei circa 1800 attuali abitanti di Riace, ben 400 sono stranieri, molti dei quali hanno trovato casa e lavoro. Prodotto dalla casa di produzione e distribuzione BoFilm e da partner francesi e svizzeri, il docu-film è divenuto in poco tempo un vero “caso” ottenendo grande attenzione da parte della critica e del pubblico. Costi della proiezione: intero 8€; ridotto 5€ per chi possiede la tessera Kinodromo (costo 3€) o la tessera AICS (costo 8€)

A Marzo si svolgerà il secondo incontro “Round #2: Distribuzione VS Sale cinematografiche”, mentre il terzo incontro, previsto per maggio, sarà “Round #3 Risorse VS Sistema”.

13 gennaio 2017