Biografilm 2017 apre con Cate Blanchett tredici volte protagonista

Dal 9 al 19 giugno a Bologna il più grande Festival di documentari e fiction dedicati ai racconti di vita

biografilm-festival-bologna-2017-list01

IN BREVE Cosa: Biografilm Festival, International Celebration of Lives, XIII ed. Dove: Cineteca Cinema Lumière, via Azzo Gardino 65, Cinema Arlecchino (via delle Lame 59), Jolly (via Marconi 14) ed Europa (via Pietralata 55), a Bologna Quando: da venerdì 9 a lunedì 19 giugno 2017 Info: biografilm.it

 

biografilm-festival-bologna-2017-list01Diamo un po’ di numeri: il Biografilm Festival è alla sua 13ª edizione, è un teenager nel pieno delle forze, e infatti continua a crescere. 107 sono i film presentati, 71 le anteprime nazionali di cui 52 europee e internazionali (il doppio dello scorso anno). Punta molto sui talenti emergenti: un film su cinque è un’opera d’esordio. 24 i Paesi di provenienza, sparsi per i cinque continenti, 150 gli ospiti e cinque le sale di Bologna che dal 9 al 19 giugno ospiteranno questa cinetica abbondanza: Lumière Sala Scorsese, Lumière Sala Mastroianni, Biografilm Hera Theatre (Cinema Arlecchino), Cinema Jolly e Cinema Europa.

13 le edizioni del Biografilm, il più grande Festival italiano dedicato ai racconti di vita, 13 i ruoli che ricopre Cate Blanchett in MANIFESTO, l’atteso titolo d’apertura. Il film di Julian Rosefeldt è dedicato ai manifesti programmatici, da quello del Partito Comunista, a Dogma 95, alle dichiarazioni dadaiste, messi variamente in scena da una Blanchett impegnata in 13 personaggi e scenari differenti. Quattro le proiezioni: 8 giugno alle 19:40, 9 giugno alle 17.00, 17 giugno alle 16.30, al Cinema Arlecchino, il 13 giugno all 21.00 al Lumière.

Proseguendo sulla scia delle sezioni Art e Music, molti altri sono i titoli da segnalare. Uno dei temi conduttori di quest’anno è la danza: tra le attesissime anteprime LA DANSEUSE (dall’8 all’11 giugno), opera prima di Stéphanie Di Giusto che racconta il folgorante incontro tra Loïe Fuller (interpretata dalla poliedrica Soko, ospite e madrina del festival) e Isadora Duncan (Lily-Rose Depp); L’OPÉRA (18 e 20 giugno), diretto da Jean-Stéphane Bron, un ironico dietro le quinte dell’Opera di Parigi, e RELÈVE – HISTOIRE D’UNE CRÉATION (10, 15 e 17 giugno) sul celebre coreografo de Il cigno nero Benjamin Millepied.

TO-STAY-ALIVE-A-METHODNella varietà dei biopic musicali troviamo: CHASING TRANE: THE JOHN COLTRANE DOCUMENTARY (9 e 12 giugno) di John Scheinfeld, ritratto di John Coltrane arricchito dalla voce di Denzel Washington, e BILL FRISELL, A PORTRAIT (14 giugno), di Emma Franz. Bill Viola, uno dei videoartisti più apprezzati e conosciuti, è il protagonista dell’anteprima europea BILL VIOLA: THE ROAD TO ST PAUL’S (14, 15 e 18 giugno), dove si raccontano ed esplorano due grandi opere esposte dal 2014 nella Cattedrale di St. Paul a Londra. Uno sguardo inedito sul Pittore per eccellenza, è invece ciò che offre CHINA’S VAN GOGHS (16 giugno), la storia di uno dei tanti riproduttori cinesi delle opere dell’Olandese, che dai laboratori di Shenzhen parte alla volta Amsterdam alla ricerca di una comprensione più profonda del rapporto fra l’artista e la sua opera. Un’ulteriore nota di curiosità la merita senza dubbio TO STAY ALIVE: A METHOD (12 e 13 giugno), l’imperdibile incontro fra Michel Houellebecq e Iggy Pop, da cui possiamo legittimamente aspettarci delle riflessioni originali sul tema dell’individualità, l’eccentricità e la follia.

Non solo documentari: i racconti di vita passano anche attraverso i film di fiction della sezione Biografilm Europa. Oltre al già citato La Danseuse, saranno presentati L’ODYSÉE (18 giugno) di Jérôme Salle sul leggendario Jacques Costeau; TOM OF FINLAND (15 giugno), sul disegnatore finlandese divenuto, grazie alle sue illustrazioni, un punto di riferimento per la cultura gay del XX secolo; l’Italiano DOPO LA GUERRA (10, 11 e 15 giugno), con Giuseppe Battiston e Barbora Bobulova, e la commedia francese contro ogni estremismo CHERCHEZ LA FEMME! (15, 17, 18 e 21 giugno). Altri titoli di fiction vengonodalla sezione Best of Fest, dedicata a film provenienti dai migliori Festival di cinema di tutto il mondo. Vi ritroviamo il nuovo film di James Gray THE LOST CITY OF Z – CIVILTÀ PERDUTA (16 e 17 giugno) con Sienna Miller e Robert Pattinson, e PARIS CAN WAIT – PARIGI PUÒ ATTENDERE (13 e 15 giugno) di Eleanor Coppola, con Diane Lane.

Biografilm Incontra offrirà, dal 10 al 15 giugno, sei giorni di incontri condotti dal direttore artistico Andrea Romeo, presso l’Oratorio di San Filippo Neri ( via Manzoni 5). Citiamo, in particolare, l’incontro conclusivo di giovedì 15 giugno, che parte alle 16.30 con VITE CONNESSE, 3° CAPITOLO: LA RIVOLUZIONE DIGITALE, per trovare alle 18.30 Peter Greenaway, vincitore del Celebration of Lives Award 2017, e alle 19.00 Sabina Guzzanti, protagonista, con le sue opere, di una retrospettiva che attraverserà l’intero Festival.

Un programma tutto da scoprire, e da integrare con le serate musicali e conviviali del Biografilm Park.

5 giugno 2017