Nuju in concerto a Bologna per la fine del ‘Secondo Atto’

The velvet underground and nico cover

Al Teatro Perla l’ultimo concerto del “MovemenTour”. Ai primi 100 gratis un disco


The velvet underground and nico cover

IN BREVE

Chi: i Nuju

Cosa: Concerto di chiusura del tour

Quando: venerdì 16 dicembre 2011, ore 21:30

Dove: Teatro Perla, via San Donato, 38

Costo: 10€ (un cd inedito ai primi 100)

Info: 338 3756542

Al Teatro Perla l’ultimo concerto del “MovemenTour”. Ai primi 100 gratis un disco


Nuju

IN BREVE Chi: i Nuju Cosa: Concerto di chiusura del tour Quando: venerdì 16 dicembre 2011, ore 21:30 Dove: Teatro Perla, via San Donato, 38 Costo: 10€ (un cd inedito ai primi 100) Info: 338 3756542

di Simone Arminio

Termina oggi, venerdì 16 dicembre 2011 al Teatro Perla di Bologna il lungo e fortunato “MovemenTour” dei Nuju, che ha visto la band calabro-bolognese protagonista per un anno nelle piazze, nei locali e nelle radio. Termina così anche il ciclo legato ad “Atto Secondo” (Mk Records / Volta la Carta) il secondo album che nel corso di questo 2011 ha coronato il sogno di successo della band.

Una grande festa, insomma, che a partire dalle 21:30 (il biglietto costa 10 €) riempirà di musica e movimento il Teatro Perla di via San Donato, 38 (in realtà una sala polifunzionale della Parrocchia di Sant’Egidio, a ridosso della Cirenaica).

Al concerto prenderanno parte tutti gli amici musicisti che hanno collaborato al disco: Francesco “Fry” Moneti (Modena City Ramblers), Gennaro De Rosa (Mandara), Antonio Rimedio (Juredurè e Il Parto delle Nuvole Pesanti), Manuel Franco (Parto delle Nuvole Pesanti), Vincenzo Durante (Banda Roncati) e Max Carinelli (Je ne t’aime Plus).

Aprirà le danze il cantautore 33 Ore, dell’etichetta Fabbrica. Altra chicca è che i primi cento spettatori paganti (ma in realtà la cifra si è quasi tutta esaurita in prevendita) si accaparreranno un cd di inediti di cui la band non ha ancora detto altro. Ciò che si sa, invece, è che nel corso della serata verranno presentati tre brani inediti che andranno a far parte del terzo disco della band, che è in lavorazione e ha già un nome: “3° Mondo”.

16 dicembre 2011