Io mi chiamo Giovanni Tizian (e ho la scorta)

giovanni-tizian-list01

L’autore di ‘Gotica’, inchiesta sulle mafie a Nord, protagonista alle Scuderie 


giovanni-tizian-list01

Chi: Giovanni Tizian
Cosa: Incontro pubblico
Quando: martedì 7 febbraio 2012, ore 18
Dove: le Scuderie, piazza Verdi – Bologna
Info: www.iomichiamogiovannitizian.org 

Giovanni Tizian è uno di noi, ma forse un po’ meglio. Giovane giornalista precario, è autore di reportage sulla Gazzetta di Modena e di un libro che con semplicità e schiettezza ha raccontato come la ‘Ndrangheta sia presente e prosperante anche nella pax emiliana. Il libro in questione si chiama “Gotica” ed è edito da Round Robin Editrice. Sottotitolo …

L’autore di ‘Gotica’, inchiesta sulle mafie a Nord, protagonista alle Scuderie


giovanni-tizian-slide01

IN BREVE Chi:Giovanni Tizian Cosa: Incontro pubblico Quando: martedì 7 febbraio 2012 Dove: le Scuderie, piazza Verdi Bologna Infowww.iomichiamogiovannitizian.org

di Simone Arminio

Giovanni Tizian è uno di noi, ma forse un po’ meglio. Giovane giornalista precario, è autore di svariati reportage sulla Gazzetta di Modena e di un libro che con semplicità e schiettezza ha raccontato come la ‘Ndrangheta sia presente e prosperante anche nella pax emiliana. Il libro in questione si chiama “Gotica” ed è edito da Round Robin Editrice. Sottotitolo: ‘Ndrangheta, mafia e camorra oltrepassano la linea.

Più o meno da allora Giovanni Tizian è sotto scorta, minacciato di morte dalla feccia di questa Italia che – perlomeno per ciò che riguarda le mafie – non ha più preconcetti tra Nord e Sud. Per fortuna, però, insieme alle minacce e la scorta è arrivata anche la società civile. E’ nata una campagna dal titolo eloquente, “Io mi chiamo Giovanni Tizian” che dal 15 gennaio sta girando l’Italia raggruppando attorno al cronista migliaia e migliaia di cittadini, germi buoni di un paese che non ci sta più. 

La carovana farà tappa a Bologna martedì 7 febbraio, dalle 18 alle 21, per un appuntamento alle Scuderie di piazza Verdi. Insieme a Giovanni Tizian ci saranno i giornalisti Gaetano Alessi e Antonella Cardone, Celeste Costantino dell’associazione daSud e il giornalista e politico Claudio Fava, figlio di quel Giuseppe che fu instancabile direttore del settimanale I Siciliani e che la mafia ci tolse nel 1984, con quattro colpi alla nuca. 

3 febbraio 2012