Il Biografilm Festival tra la fine del mondo e il sorriso di Marilyn

biografilm-list01

A giugno il Festival inonderà Bologna con film ed eventi


biografilm-list01Titolo: Biografilm Festival
Quando: 
dall’8 al 18 giugno 2012
Dove: 
Lumière, Odeon e altri spazi a Bologna
Info: info@biografilm.it, 
051 4070166

Anche il Biografilm Festival è preoccupato dalla fine del mondo. “All the times the world has ended” recita il claim dell’eccellente appuntamento bolognese, che quest’anno, alla sua ottava edizione, si manifesterà dall’8 al 18 giugno. Probabilmente anche l’argomento così totalizzante e definitivo ha portato ad andare oltre l’evocazione di periodi storici e l’esplorazione di territori definiti …

A giugno il Festival inonderà Bologna con film ed eventi



biografilm-marilyn-slide01

IN BREVE Titolo: Biografilm Festival Quando: dall’8 al 18 giugno Dove: Lumière, Odeon e altri spazi a Bologna


di Giuseppe Marino


Anche il Biografilm Festival è preoccupato dalla fine del mondo (qui i precedenti su Bologna Cult). “All the times the world has ended” recita il claim dell’eccellente appuntamento bolognese, che quest’anno, alla sua ottava edizione, si manifesterà dall’8 al 18 giugno. Probabilmente anche l’argomento così totalizzante e definitivo ha portato ad andare oltre l’evocazione di periodi storici e l’esplorazione di territori definiti, per spaziare senza freni su temi, biografie, problematiche, sguardi d’autore e memorie. Il Biografilm, dunque, pur concentrando gran parte delle proiezioni più significative al Lumière e l’Odeon, dilagherà in diversi luoghi della città, con i suoi 450 titoli da 40 differenti Paesi.

La selezione per il concorso ha scelto 10 di questi film, anteprime nazionali e internazionali. Fra questi si segnala Hopper: In His Own Words, scritto e diretto da Cass Warner Sperling, ritratto dell’attore e regista, figura complessa e discussa scomparsa cinque anni fa. Gli altri titoli: Joschka und Herr Fischer (Pepe Danquart), Luciana Castellina, Comunista (Daniele Segre), Love & Politics (Azad Jafarian), The Education of Auma Obama (Branwen Okpako), Jason Becker: Not Dead Yet (Jesse Vile), Sea of Butterfly (Park Bae-il), Ricky on Leacock (Jane Wiener), The Search for Michael Rockefelle (Frazer C. Heston), La Colpa di Mio Padre (Chloè Barreau).

Le sezioni The Last Day e The Days After vanno a braccetto: la prima presenta otto grandi titoli di grandi registi impegnati dalla propria apocalisse più o meno metaforica, la seconda otto documentari che suggeriscono le possibilità di un futuro più equilibrato e sostenibile. Ritroviamo, fra gli altri, I Figli degli Uomini (Cuaron), Il Giudizio Universale di De Sica, l’ultimo Von Trier dell’intimamente depresso Melancholia, L’Ultimo Terrestre di Gipi e, ultimo ma enormemente interessante, l’ancora inedito Ferrara di 4:44 – Last Day on Earth (sabato 16 giugno, cinema Odeon, 19.30). I temi di The Days After, invece, spazieranno dal possibile futuro delle metropoli (Urbanized) al crollo dei mercati finanziari (Four Horseman), dalle conseguenze del crescente consumo di carne (LoveMEATender) a quelle legate alla diffusione del sushi (Sushi: The Global Catch), dalle domande sulle conseguenze del progresso (Surviving Progress, prodotto da Scorsese) all’ecoterrorismo (Confessions of an Eco-Terrorist).

La sezione Contemporary Lives offre 15 anteprime italiane, alla scoperta delle biografie di personalità della recente storia contemporanea. Fra queste il film d’apertura del festival, Rebellion. Diretto e interpretato da Mathieu Kassovitz, il suo ritorno alla macchina da presa racconta il periodo delle elezioni nella Francia del 1988, che videro contrapporsi François Mitterand e Jacques Chirac. Con Mama Africa Mika Kaurismaki ricorda Miriam Makeba, mentre Alison Klayman, regista e giornalista, ritrae il più grande artista vivente cinese in Ai Weiwei: never sorry. Bert Stern: Original Madman di Shannah Laumeister, infine, è il lavoro dedicato al carismatico “fotografo delle star” che ci ha regalato il sorriso di Marilyn Monroe che illumina il manifesto del festival. 

Qui puoi leggere dei consigli di Bologna Cult sui percorsi possibili tra i tanti eventi in programma.

Qui puoi avere tante informazioni utili su come accedere ai film e non solo.

Per il programma completo e informazioni su prezzi e card: http://www.biografilm.it

{AG}biografilm2012{/AG}

18 maggio 2012