Anticipazioni sui 10 concerti più cult del 2014

Concerti-cult-2014-bologna-skunk-anansie list01

Dagli Skunk Anansie ai Black Sabbath, il 2014 in musica tra grandi voci e tinte dark

 

Concerti-cult-2014-bologna-skunk-anansie list01

Cosa: i 10 concerti cult del 2014
Quando: inverno e primavera 2014
Dove: Bologna, varie locations

di Erika Gardumi

 

Dicembre, tempo di regali sotto l’albero. Non è un modo molto convenzionale per iniziare una panoramica dei concerti “most wanted” della prossima stagione…

Dagli Skunk Anansie ai Black Sabbath, il 2014 in musica tra grandi voci e tinte dark

 

Concerti-cult-2014-bologna-black-sabbath list01

 

IN BREVE Cosa: i 10 concerti cult del 2014 Quando: primi 6 mesi del 2014 Dove: Bologna

 

di Erika Gardumi

 

Dicembre, tempo di regali sotto l’albero. Non è un modo molto convenzionale per iniziare una panoramica dei concerti “most wanted” della prossima stagione bolognese – me ne rendo conto – ma immaginando che per molti l’annuncio stesso di una data bolognese dei propri idoli musicali sia un regalo unico si può scommettere che nelle prossime righe salterà fuori anche qualche idea per chi sta pensando di fare un regalo speciale.

Partiamo subito con questa immersione nei concerti più cult dell’inverno 2014, senza trascurare qualche incursione in due date tardo-primaverili già annunciate di notevole rilevanza. Preparatevi ad una stagione dalle tinte vagamente dark in tutte le sue declinazioni.

 

UNO. Iniziamo con il concerto che purtroppo non potete più regalare, l’evento musicale dell’anno: i Depeche Mode saranno in concerto all’Unipol Arena di Casalecchio il 22 febbraio 2014. Per Dave Gahan & Co. un successo annunciato, che miete l’ennesimo sold-out. Se siete tra i fortunati possessori di biglietto o se avete intenzione di approfondire le ultime mosse della band cult dell’elettronica mondiale ecco l’articolo dedicato

Concerti-cult-2014-bologna-jeffmills interno03

DUE. Procediamo per ordine cronologico. Cosa c’è di meglio per festeggiare l’arrivo del 2014 musicale che assistere proprio a un concerto? La notte del 31 dicembre sarà al Link un must della musica techno mondiale, il celebrato “futurista” elettronico Jeff Mills, già ospite della scorsa Art white night. Qualche coordinata nell’articolo pubblicato da BolognaCult in quell’occasione

TRE. Il numero perfetto è riservato ad un altro concerto molto atteso: gli inglesi Editors saranno a Bologna per l’unica data italiana di questa ripresa invernale di tour. Appuntamento all’Unipol Arena il 28 febbraio con la profonda e inconfondibile voce di Tom Smith, in bilico tra un passato più sperimentale e un presente più classico: l’ultimo lavoro della band di Birmingham, The weight of your love (luglio 2013) – trainato dal singolo A ton of Love – suona Concerti-cult-2014-bologna-editors interno01 infatti un po’ diverso dall’elettro-synth rock di ispirazione dark new-wave che li ha resi famosi a partire dal 2005 con brani come Blood, Smokers outside the Hospital Doors o Papillon. Sarà stata la fuoriuscita del chitarrista Chris Urbanowicz? Per verificare consigliamo di non perdersi il concerto… L’articolo completo sugli Editors qui

 

QUATTRO. Forse una sorpresa per chi conosce gli Skunk Anansie nella loro versione punk rock perfettamente incarnata dal look aggressivo di Skin, inconfondibile voce del gruppo, ma la band inglese sarà al Teatro Manzoni di Bologna il 20 marzo in una particolarissima versione acustica. Non sarà sicuramente un problema per l’incredibile voce Skin sondare gli anfratti più intimi di una musica senza elettricità ma che si preannuncia elettrizzante. Per prepararvi all’evento potete ascoltare il cd che ha dato il La a tutto il tour: An Acoustic Skunk Anansie Live in London

 

Concerti-cult-2014-bologna-elisa interno04

CINQUE. E sempre sulla scia delle grandi voci femminili, questa volta italiane, il 22 marzo sarà la volta di Elisa, attesa all’Unipol Arena di Casalecchio per presentare in concerto il suo recente L’Anima Vola, il primo album della carriera interamente cantato in italiano. Tra i brani da citare Ancora qui, il pezzo scritto insieme a Ennio Morricone che compare nella colonna sonora dell’ultimo film di Tarantino, Django Unchained.

 

SEI. Il momento del post-rock è affidato ai Mogwai, band scozzese eclettica e caratterizzata da un sofisticato equilibrio tra minimalismo strumentale e Concerti-cult-2014-bologna-mogwai interno02distorsioni vagamente ossessive. Il loro suono – spesso afono – tratteggia colonne sonore di rara bellezza. Saranno il 30 marzo 2014 all’Estragon, poco dopo l’uscita del loro prossimo album, Rave Tapes, atteso per la fine di gennaio 2014.

 

SETTE. Si vola a ridosso dell’estate per il successivo concerto must. Arrivano a Bologna i Nine Inch Nails, band istituzione dell’industrial rock nata 25 anni fa a Cleveland, Ohio. Trent Reznor & Co. saranno il 3 giugno all’Unipol Arena.

 

OTTO. Last but not least il nome veramente forte della prossima stagione concertistica: hanno annunciato una tappa a Bologna i Black Sabbath, in tour mondiale per il lancio di 13, l’album che arriva dopo molti anni dall’ultimo lavoro. Forte di un subitaneo ri-successo, la band metal di Ozzy Osbourne sarà all’Unipol Arena di Casalecchio il 18 giugno 2014. Affrettatevi per i biglietti!

 

NOVE e DIECI. Un aggiornamento molto interessante per la stagione concertistica 2014 è l’annuncio della nuova edizione del Rock in Idro, tradizionale appuntamento milanese con il rock internazionale, si terrà quest’anno a Bologna. Dal 30 maggio al 2 giugno 2014 la grande musica pianta le tende al Parco Joe Strummer (ex Arena Parco Nord) per una tre giorni ad alto voltaggio. I primi nomi a irrompere nella line-up sono già cult: Queens of the Stone Age e Pixies.
I Queens of the Stone Age, paladini di quella branca pluri-contaminata del metal che prende il nome di stoner rock, sono un vero e proprio crocevia di storia del metallo e di illustri collaborazioni. A Bologna porteranno in live il loro ultimo lavoro, “…Like Clockwork”, nel quale possono vantare la presenza di Dave Grohl, Mark Lanegan, Trent Reznor e perfino Elton John.
Con i Pixies invece torniamo un po’ indietro nel tempo. La band alternative-garage di Black Francis, nata a Boston nel 1986 e riunitasi nel 2004, arriverà a Bologna per l’unica data italiana portando con sé quel pezzo di storia del rock che sublima con destrezza nel power pop, noise e surf, regalandoci pezzi incredibili quali Where is my mind? o Monkey gone to heaven.

 

02 dicembre 2013