Il 2015 è Sotto le Stelle del Cinema

sotto-le-stelle-del-cinema-2015-list

Il programma della rassegna di cinema in Piazza Maggiore, dal 21 giugno

 

sotto-le-stelle-del-cinema-2015-list

Cosa: Sotto le Stelle del Cinema, il programma del 2015
Doce: Piazza Maggiore
Costo: Gratis

di Sergio Rotino

 

Bologna capitale del cinema? Forse ancora no, ma siamo sulla buona strada. In effetti bisognerebbe darglielo questo titolo, anche solo ad honorem, al capoluogo felsineo…

Il programma della rassegna di cinema in Piazza Maggiore, dal 21 giugno

 

sotto-le-stelle-del-cinema-2015-slide

 

IN BREVE Cosa: Sotto le Stelle del Cinema, il programma del 2015 Doce: Piazza Maggiore Costo: Gratis

 

di Sergio Rotino

 

Bologna capitale del cinema? Forse ancora no, ma siamo sulla buona strada. In effetti bisognerebbe darglielo questo titolo, anche solo ad honorem, al capoluogo felsineo. Perché lo sforzo congiunto pubblico-privato sta dando frutti succosissimi, almeno all’apparenza. Frutti come l’apertura ad Hong Kong di una sede “estera” del laboratorio di restauro L’immagine ritrovata.

Ma venendo a noi, dove altro si può assistere ogni estate alla pacifica occupazione tramite grande schermo della piazza principale della città, quella centrale, quella storicamente più importante, se non a Bologna. Oltretutto gratuitamente, come orgogliosamente precisa Gianluca Farinelli, direttore della Fondazione “Cineteca di Bologna”. Perché sì, c’è Locarno. Ma lì si paga. E va bene che lì passano anche film nuovi nuovi e a Bologna c’è il vecchio restaurato (ma che meraviglia di vecchio), però vuoi mettere? È la magia del cinema, bellezza. Di quest’arte popolare per eccellenza, che sembra esser penetrata nel DNA di Bologna.

Una magia che si ripete anche in questo 2015 e fa 52, tante quante sono le sere d’estate che vedranno piazza Maggiore illuminata dal fascino del cinematografo. Cinquantadue proiezioni che costituiscono la programmazione di Sotto le stelle del cinema pronta a partire domenica prossima per fermarsi solo dopo Ferragosto, quindi dal 21 giugno al 15 agosto. Programmazione che comprende anche gli otto giorni dedicati al Cinema ritrovato, altro festival pronto a monopolizzare Bologna dal 27 giugno al 4 luglio. Ma di questo ne parleremo fra qualche giorno.

Dunque, dicevamo di Sotto le stelle del cinema, il regalo annual-estivo della Fondazione “Cineteca”, pronto ogni sera per quasi due mesi che, dalle 21.45, proietterà su grande schermo grandi pellicole del passato remoto e del passato più prossimo (anzi «molto cinema del presente» per dirla con Farinelli), rinverdendo la fascinazione per il cinematografo, sempre più costretta a una fruizione su pochi pollici di diametro.

Questa edizione si estende per la prima volta fino al Ferragosto, sotto spinta e suggerimento dell’assessore alla Cultura Ronchi, ed è idealmente divisa in tre parti. «È merito suo, che ci ha ordinato di non andare in vacanza» scherza Farinelli.

I primi sei giorni sono un “aspettando”, un pre-inizio, poi si lascia la parola al Cinema ritrovato, infine dal 5 luglio esplode la vera programmazione di Sotto le stelle del cinema. Però fin dal primo giorno di programmazione si parte alla grande, con il capolavoro di Sergio Leone Per un pugno di dollari nella versione restaurata già presentata a Cannes nel 2014. E si continua alla grande. Per esempio il 27 giugno, a festeggiare i 120 anni della Gaumont, ecco il pezzo forte di Ascensore per il patibolo, firmato Louis Malle, mentre il giorno dopo Il terzo uomo di Reed, preceduto da una chicca come Portrait of Gina. Viva Italia, 26 minuti che nel 1958 vedono la regia di Orson Welles.

A proposito di Welles, l’edizione 2015 di Sotto le stelle del cinema festeggia tre centenari palesi e uno in sottotraccia. I tre palesi sono quelli di Ingrid Bergman, di Orson Welles e di Mario Monicelli. Tre grandi nomi del cinema nati a varie altezze del 1915. Di loro, la Cineteca offre altrettante retrospettive formate da titoli più o meno famosi. La Bergman inoltre farà da cerniera con molti suoi film fra Il cinema ritrovato e le proiezioni in piazza maggiore, basta vedere l’immagine guida presa direttamente da Casablanca. Dal 5 al 9 agosto potremo ammirarla in pellicole quali Angoscia di George Cuckor (1944) o Notorius di Alfred Hitchcock (1946). Ma sarà Orson Welles ad aprire le danze dal 17 (Quarto potere) al 27 luglio con una pellicola veramente poco conosciuta qual è F for Fake. A Monicelli invece teneramente spetterà chiudere le proiezioni in piazza. Così dal 10 agosto con Guardie e ladri (1951) si arriverà al 15 agosto con Amici miei (1975). Ma attraverso Monicelli, grazie all’immagine scelta per questa edizione di Sotto le stelle del cinema, si arriva a scoprire il quarto centenario.

Comunque, non solo i centenari, non solo tanto Cinema del presente, fanno parte dell’offerta del cinema in piazza Maggiore per il 2015. Perciò «largo ai bambini con due proiezioni legati a Schermi e lavagne (13 e 14 luglio). E poi la presenza di vari giovani autori, fra cui Alice Rohrwacher che introduce il suo Le meraviglie (7 luglio). Giuseppe Tornatore che viene a presentare la copia restaurata del suo Nuovo cinema Paradiso (25 luglio). Altre cose ancora, come il piccolo ciclo dedicato a un grande regista oggi dimenticato qual è il francese Claude Sautet (28-30 luglio) o, da non dimenticare, il 4 luglio la proiezione nella versione in 70 mm di 2001 Odissea nello spazio. «Cui seguirà quella di Gravity, il 6 luglio» aggiunge Farinelli. «Un altro film spaziale, che suonerà in maniera assolutamente unica sul grande schermo».

Poi ancora mostre, altro cinema, teatro che si accompagna al cinema. Insomma questo è quanto, ma non tutto, quello che si potrà godere in piazza Maggiore, sotto le stelle del cinema.

PROGRAMMA

Giugno

Domenica 21 giugno
Per un pugno di dollari di Sergio Leone

Lunedì 22 giugno
In Cold Blood di Richard Brooks

Martedì 23 giugno
Le radici dei sogni di Dario Zanasi e Francesca Zerbetto
La ragazza con la valigia di Valerio Zurlini,

Mercoledì 24 giugno
Lo scopone scientifico di Luigi Comencini;

Giovedì 25 giugno
Goodfellas – Quei bravi ragazzi di Martin Scorsese

Venerdì 26 giugno
Don Giovanni di Jospeh Losey

Sabato 27 giugno
Ascensore per il patibolo, di Louis Malle

Domenica 28 giugno
Il terzo uomo di Carol Reed

Lunedì 29 giugno
Olavi Virta di Peter von Bagh
A seguire omaggio a Stan Laurel e Oliver Hardy
Musica classica, Grandi affari, Libertà

Martedì 30 giugno
La sottile linea rossa di Terrence Malick

Luglio

Mercoledì 1 luglio
Casablanca di Michael Curtiz.
Introduce la proiezione, l’attrice e regista, figlia di Ingrid Bergman e Roberto Rossellini, Isabella Rossellini;

Giovedì 2 luglio
I primi restauri del nuovo progetto dedicato a Buster Keaton
Scherlock Jr., One Week
Accompagnati dal vivo dall’Orchestra del Teatro Comunale;

Venerdì 3 luglio
Rocco e i suoi fratelli di Luchino Visconti
In prima italiana dopo la presentazione all’ultimo Festival di Cannes

Sabato 4 luglio
2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick

Domenica 5 luglio
Si può fare di Giuliano Manfredonia

Lunedì 6 luglio
Gravity di Alfonso Cuaron

Martedì 7 luglio
Le meraviglie di Alice Rohrwacher

Mercoledì 8 luglio
Party Girl di Marie Amachoukeli, Claire Burger e Samuel Théis

Giovedì 9 luglio
Episodio del Po da Paisà di Roberto Rossellini e alcuni estratti da I sette fratelli Cervi di Gianni Puccini, commentati da Ivano Marescotti.

Venerdì 10 luglio
La mafia uccide solo d’estate di Pif

Sabato 11 luglio
Io sto con la sposa di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Soliman Al Nassiry.
Al termine, la performance teatrale dei Cantieri Meticci con Ascanio Celestini

Domenica 12 luglio
Goliyon Ki Raasleela Ram-Leela di S.L. Bhansali

Lunedì 13 luglio
Shaun la pecora di M. Burton, R. Starzak
preceduto dal cortometraggio Ray’s Big Idea di Steve Harding-Hill

Martedì 14 luglio
Un gatto a Parigi di Alain Gagnol e Jean-Loup Felicioli

Mercoledì 15 luglio
Dallas Buyers Club di Jean-Marc Vallée

Giovedì 16 luglio, una serata concerto per festeggiare i 70 anni di CNA

Venerdì 17 luglio
Quarto potere di Orson Welles

Sabato 18 luglio
L’orgoglio degli Amberson di Orson Welles

Domenica 19 luglio
Macbeth di Orson Welles

Lunedì 20 luglio
American Hustle di David O. Russell

Martedì 21 luglio
Otello di Orson Welles

Mercoledì 22 luglio
Rapporto confidenziale di Orson Welles

Giovedì 23 luglio
L’infernale Quinlan di Orson Welles

Venerdì 24 luglio
Il processo di Orson Welles

Sabato 25 luglio
Nuovo cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore

Domenica 26 luglio
Grand Budapest Hotel di Wes Anderson

Lunedì 27 luglio
F for Fake di Orson Welles

Martedì 28 luglio
Asfalto che scotta di Claude Sautet

Mercoledì 29 luglio
Tre amici, la moglie e (affettuosamente) le altre di Claude Sautet

Giovedì 30 luglio
César et Rosalie di Claude Sautet

Agosto

Martedì 4 agosto
Nebraska di Alexander Payne

Mercoledì 5 agosto
Angoscia di George Cukor

Giovedì 6 agosto
Notorious di Alfred Hitchcock

Venerdì 7 agosto
Europa ’51 di Roberto Rossellini

Sabato 8 agosto
Eliana e gli uomini di Jean Renoir

Domenica 9 agosto
Sinfonia d’autunno di Ingmar Bergman

Lunedì 10 agosto
Guardie e ladri di Mario Monicelli

Martedì 11 agosto
La grande guerra di Mario Monicelli

Mercoledì 12 agosto
I compagni di Mario Monicelli

Giovedì 13 agosto
Romanzo popolare di Mario Monicelli

Venerdì 14 agosto,
L’armata Brancaleone e Brancaleone alle crociate di Mario Monicelli

Sabato 15 agosto
Amici miei di Mario Monicelli

 

{AG}sottolestelledelcinema2015{/AG}

15 giugno 2015