La Rabbia Giovane

la-rabbia-giovane-list01

Al Lumière il cinema indipendente americano anni ’60 e ’70

la-rabbia-giovane-list01Titolo: La rabbia giovane. Il cinema indipendente americano fra i ‘60 e ‘70
Quando: dall’8 al 26 marzo
Dove: Cinema Lumière, via Riva di Reno 72, Bologna
Info: 0512194820

La ribellione come invenzione e rinnovamento, nel cinema indipendente statunitense fra ’60 e ’70. Cinema impegnato, sociale, che mette in luce i suoi meccanismi e le finzioni, rivoluziona e ibrida i generi; cinema visibile che si avvicina alla realtà e alle sue imperfezioni, se ne nutre e le mette in mostra. La rassegna della cineteca, “La rabbia giovane. …

Al Lumière il cinema indipendente americano anni ’60 e ’70


pat-garrett-e-billy-kid-slide01

IN BREVE Titolo: La rabbia giovane. Il cinema indipendente americano fra i ‘60 e ‘70 Quando: dall’8 al 26 marzo Dove: Cinema Lumière, via Riva di Reno 72, Bologna Info0512194820

di Giuseppe Marino

La ribellione come invenzione e rinnovamento, nel cinema indipendente statunitense fra ’60 e ’70. Cinema impegnato, sociale, che mette in luce i suoi meccanismi e le finzioni, rivoluziona e ibrida i generi; cinema visibile che si avvicina alla realtà e alle sue imperfezioni, se ne nutre e le mette in mostra. La rassegna della cineteca, “La rabbia giovane. Il cinema indipendente americano fra i ‘60 e ‘70”, in programma dall’8 al 26 marzo, offre una panoramica eterogenea e trascinante sulla nascita di un nuovo cinema e di una generazione mitologica di cineasti – prima iconoclasti, quindi icone.

L’esordio di Malick che dà il nome alla rassegna, quel Badlands diventato da noi La Rabbia Giovane, sarà proiettato martedì 13 e nuovamente giovedì 15, questa seconda volta con l’introduzione destrutturata di Enrico Ghezzi. Sarà anche l’occasione per ritrovare Robert Altman: Roy Menarini introdurrà il suo allucinato Images sabato 17. E ancora Ombre di Cassavetes, il capolavoro di Peckinpah, con musica e apparizione di Bob Dylan, Pat Garrett & Billy the Kid, Ciao America di De Palma, il lisergico Easy Rider di Hopper, fonte di innumerevoli aneddoti per cinefili. Pezzi di storia del cinema che ancora modellano i giovani autori.

Il programma completo:

Giovedì 8 marzo 20.30 – OMBRE (Shadows, Usa/1959) di John Cassavetes (81′)
21.45 – PAT GARRETT E BILLY KID (Pat Garrett & Billy the Kid, USA/1973) di Sam Peckinpah (122′)

Venerdì 9 marzo 18.15 – TRASH – I RIFIUTI DI NEW YORK (Trash, Usa/1970) di Paul Morrisey (110′)

Sabato 10 marzo 16.00 – OMBRE (Shadows, Usa/1959) di John Cassavetes (81′)

Domenica 11 marzo 18.00 – L’ULTIMO SPETTACOLO (The Last Picture Show, Usa/1971) di Peter Bogdanovich (118′)

Lunedì 12 marzo 17.30 – IL CONTATTO (The Connection, Usa/1961) di Shirley Clarke (107′)
Introduce Cristina Valenti

Martedì 13 marzo 18.00 – LA RABBIA GIOVANE (Badlands, USA/1973) di Terrence Malick (94′)
Introduce Francesco Cattaneo, autore del volume Terrence Malick. Mitografie della modernità

Mercoledì 14 marzo 18.00 – L’ULTIMO SPETTACOLO (The Last Picture Show, Usa/1971) di Peter Bogdanovich (118′)
22.15 – CIAO AMERICA! (Greetings, Usa/1968) di Brian De Palma (88′)

Giovedì 15 marzo 20.15 – LA RABBIA GIOVANE (Badlands, USA/1973) di Terrence Malick (94′)
Introduce Enrico Ghezzi

Venerdì 16 marzo 18.00 – AMERICA, AMERICA, DOVE VAI? (Medium Cool, Usa/1969) di Haskell Wexler (111′)
Precede una presentazione del regista realizzata per l’occasione, coordinata da David Ellwood

Sabato 17 marzo 17.00 – IMAGES (USA/1972) di Robert Altman (101′)
Introduce Roy Menarini

Venerdì 23 marzo 18.00 – AMERICA, AMERICA, DOVE VAI? (Medium Cool, Usa/1969) di Haskell Wexler (111′)
Precede una presentazione del regista realizzata per l’occasione, coordinata da David Ellwood
22.15 – FLAMING CREATURES (USA/1963) di Jack Smith (45′)
segue
SCORPIO RISING (Finlandia/1964) di Kenneth Anger (28′)

Sabato 24 marzo 20.15 – STRADA A DOPPIA CORSIA (Two-Lane Blacktop, Usa/1971) di Monte Hellman (102′)
Introduce Alberto Morsiani
22.15 – CINQUE PEZZI FACILI (Five Easy Pieces, Usa/1970) di Bob Rafelson (98′)

Domenica 25 marzo 18.00 – EASY RIDER (USA/1969) di Dennis Hopper (95′)
20.00 – CINQUE PEZZI FACILI (Five Easy Pieces, Usa/1970) di Bob Rafelson (98′)
22.15 – I FUCILI DEGLI ALBERI (Guns of the Trees, Usa/1961) di Jonas Mekas (85′)
precede
PULL MY DAISY (USA/1959) di Robert Frank e Alfred Leslie (30′)

Lunedì 26 marzo 18.00 – EASY RIDER (USA/1969) di Dennis Hopper (95′)

5 marzo 2012