I Cani all’Estragon

Le luci della ribalta non si spengono più su I Cani

i cani a Bologna

Chi: I Cani
Cosa: concerto
Quando: 8 marzo, ore 22:00
Dove: Estragon, via Stalingrado 83
Costo: 10 euro
Info: 051 323490

I Cani fanno parte di quell’insieme di band, ormai sempre più ricco, che è passato dall’essere sconosciuto ai più all’occupare le luci della ribalta unicamente grazie al passaparola. Segno che, probabilmente, è anche colpa…

Le luci della ribalta non si spengono più su I Cani

i cani a bologna

IN BREVE Chi: I Cani Cosa: concerto Quando: giovedì 8 marzo, ore 22 Dove: Estragon, via Stalingrado 83 Costo: 10€ Info: 051 323490

di Andrea Marino

i cani a bologna

I Cani fanno parte di quell’insieme di band, ormai sempre più ricco, che è passato dall’essere sconosciuto ai più all’occupare le luci della ribalta unicamente grazie al passaparola. Segno che, probabilmente, è anche colpa delle case discografiche se le novità musicali in Italia tendono a essere somministrate col contagocce. I Cani si sono rivelati alle masse nel 2011 mettendo online, disponibili all’ascolto gratuito, due pezzi: “Wes Anderson” e “I Pariolini di 18 anni”, senza alcuna informazione di accompagnamento. Il 18 aprile 2011 “Il sorprendente album d’esordio dei Cani” viene annunciato, pubblicato, distribuito (pure!). Scoppia la passione.

Giovedì 8 marzo saranno a Bologna all’Estragon a proporre la loro musica sincopata, fatta di batterie incalzanti e voce vellutata. Ritmo e festa di certo non mancheranno. L’energia è sicuramente una delle carte de I Cani, che tra l’altro hanno collezionato una lunga serie di esibizioni live nell’ultimo anno, aggiungendo anche un po’ di mestiere alla naturale predisposizione a trascinare.

C’è da dire che la variazione dei temi è sempre molto sul tema, con moderati cambiamenti nella proposta di pezzo in pezzo. È forte l’impronta post-Baustelle e il marchio MTV per questo gruppo, l’ammiccamento alla fascia d’età che tra i 15 e i 20 anni è continuo, nelle scelte liriche come nei richiami video. Si sprecano i motorini, i caschi slegati, le Converse in primo piano, i pop-up sui video. La resa è comunque di qualità buona, vagamente ironica, ampiamente ballabile. Consigliato a tutti gli amanti del genere, meglio se in fase adolescenziale.

Eccovi l’ultimo singolo estratto dall’album, per capire meglio di che si sta parlando.
 

6 marzo 2012