Krautrock alla canadese con i Suuns

suuns-list

La band di Montreal sarà al Covo sabato 16 novembre

 

suuns-list

Chi: Suuns
Cosa: 
Concerto
Quando: 16 novembre
Dove: Covo Club, Viale Zagabria, 1

di Andrea Marino

 

 Il concerto dei Suuns, il 16 novembre al Covo, promette di essere divertente. Con l’ultimo disco uscito nel marzo scorso, Images du Futur, la giovane band conferma le sue qualità e riesce a imporsi sulla scena internazionale.

La band di Montreal sarà al Covo sabato 16 novembre

 

 suuns-slide

 IN BREVE Chi: Suuns Cosa: Concerto Quando: 16 novembre Dove: Covo Club, Viale Zagabria, 1

 

di Andrea Marino

 

Il concerto dei Suuns, il 16 novembre al Covo, promette di essere divertente. Con l’ultimo disco uscito nel marzo scorso, Images du Futur, la giovane band conferma le sue qualità e riesce a imporsi sulla scena internazionale. I ragazzi continueranno a far parlare di sé anche in futuro.

La loro musica è potente ma garbata. In una certa misura le melodie risultano tradire un poco quell’ispirazione post-punk e krautrock che pure è presente nelle loro composizioni. Le fonti di ispirazione dei Suuns sono ben visibili sulla superficie. Non si può dire che i ragazzi ne facciano mistero. I Clinic, ad esempio, serpeggiano sul loro ultimo lavoro, Images du Futur, alla luce del sole. Le chitarre e le ritmiche ricordano molto da vicino quelle della formazione di Liverpool. Allo stesso tempo, però, dai Clinic è filtrata via la componente più corrosiva e disturbante e ciò rende il sound dei Suuns un po’ innocuo benché ottimamente prodotto e ampiamente godibile. Si viaggia ai confini della psichedelia, nel territorio del rock elettronico che tanto piace alle sale da ballo. A ciò si aggiunge la voce di Ben Shemie che contribuisce con le sue note di fredda dolcezza che ben si adattano all’aspetto più melodico della band.

Ci sarà da sfrenarsi al concerto dei Suuns, su brani come 2020 e Powers of Ten, e sarà anche possibile godere della dolcezza radioheadiana di un pezzo come Edie’s Dream. D’accordo, probabilmente non sarà l’esperienza definitiva dal punto di vista della scoperta sonora, ma i ragazzi meritano il viaggio.

 

4 settembre 2013