Come to the Sabbat: un libro tra misticismo e influenze musicali

L'autore, Antonello Cresti, presenta il libro, insieme ad Aurelio Pasini

Come to the Sabbat

IN BREVE Chi: Antonello Cresti e Aurelio Pasini  Cosa: presentazione Quando: sabato 14 gennaio 2012, ore 18:00 Dove: MODO Infoshop, Via Mascarella 24/b  Costo: free Info: 051/5871012

di Andrea Marino

Non è un libro per satanisti, benché un certo gusto per l’occulto non guasti per apprezzare appieno questo libro. Chi non disdegna le venature dark del pop e del rock inglese, si troverà in un brodo di giuggiole, sabato al MODO infoshop. Antonello Cresti, un esperto del settore – quel settore che parte dall’esoterismo ed entra nei meandri della musica più o meno ricercata – ne parla con Aurelio Pasini, giornalista del Mucchio.

Gli spunti del libro sono tanti, dalla riconsiderazione di figure della caratura di Aleister Crowley (che i lettori di Dylan Dog dovrebbero conoscere bene) e H.P. Lovecraft all’influenza che hanno avuto su tanti musicisti, fino alla vera e propria ricerca storica su fenomeni come le “streghe” Wicca e il druidismo. Persino i bonaccioni Beatles hanno subito il fascino del magico e del proibito, figurarsi personaggi come Third Ear Band, Comus, Death In June, Throbbing Gristle, Black Widow, Clock DVA, tutti intervistati all’interno del libro. Orario aperitivo, via Mascarella 24.

13 gennaio 2012