Friday Night Blues Club

friday-night-blues-list

La nuova proposta del Relais Bellaria: una serata tematica dedicata al blues

 

friday-night-blues-list

Cosa: Friday Night Blues Club
Quando: Tutti i venerdì
Dove: Relais Bellaria, via Altura 11 bis, San Lazzaro
Costo: 8-25 euro

di Andrea Marino

 

A Bologna abbondano i locali jazz, un po’ meno quelli blues. Ci sono delle ragioni storiche per questo. Come dimostra la recente inaugurazione della strada del jazz sotto le due torri la musica di Chet Baker e compagni è di casa. Eppure anche il blues…

La nuova proposta del Relais Bellaria: una serata tematica dedicata al blues

 

 friday-night-blues-slide

 IN BREVE Cosa: Friday Night Blues Club Quando: Tutti i venerdì Dove: Relais Bellaria, via Altura 11 bis, San Lazzaro Costo: 8-25 euro

 

di Andrea Marino

 

A Bologna abbondano i locali jazz, un po’ meno quelli blues. Ci sono delle ragioni storiche per questo. Come dimostra la recente inaugurazione della strada del jazz sotto le due torri la musica di Chet Baker e compagni è di casa. Eppure anche il blues ha un ruolo importante – il Blues a Balues festival, ad esempio, riscuote sempre molto successo e personaggi dalla profonda anima blues come Mark Lanegan tornano spesso a farci visitaEra opportuno, dunque, se non dovuto, che il genere avesse uno spazio fisso dover poter riunire musicisti e appassionati.

Ci hanno pensato al Relais Bellaria dove, con la direzione artistica di Max Benassi, ogni settimana si potrà ascoltare un bel concerto blues anticipato da un drink o una cena a buffet (prezzi dagli 8 ai 25 euro, concerto incluso). Il progetto ha dalla sua diversi punti a favore, oltre all’interessante selezione musicale, infatti, bisogna rilevare che il Relais offre un contesto molto gradevole dove ascoltare i concerti, immerso com’è nel verde di via Altura. A ciò si aggiunge un elemento di particolare rispetto nei confronti dello spettacolo: prima di tutto c’è una separazione piuttosto netta tra il momento-cena e quello dell’esibizione, dando modo ad artisti e pubblico di potersi concentrare meglio; in secondo luogo, ogni concerto è anticipato da una storia raccontata scritta da Irene Nanni, che permetterà di scoprire qualcosa di più su personaggi e momenti fondamentali per la storia del blues.

Segnaliamo all’interno del programma noto finora (da settembre a fine novembre) la serata del 4 ottobre con il James Thompson 4tet – James Thompson è un musicista di grande esperienza e spessore che ha lavorato a lungo con musicisti del calibro di Zucchero e Paolo Conte – e l’italiano Francesco Piu (che suonerà da solo), il cui terzo disco, Ma-Moo Tones, uscito l’anno scorso, è stato prodotto da Eric Bibb, un’istituzione del mondo Blues.

Programma

Venerdì 20 Settembre
Francesca Biancoli Quartet
Rememberig Amy Winehouse.

Venerdì 27 Settembre
Franz Campi & Martirani Gipsy Swing
“Lo Zingaro miracoloso”
http://www.franzcampi.it/
http://giampieromartirani.com/

Venerdì 04 Ottobre
James Thompson 4tet
Blues, R&B, Funk
http://www.jamesthompson.it/

Venerdì 11 Ottobre
The Dynamite Trio
Rock’n’Roll

Venerdì 18 Ottobre
Blue Bass trio
Blues-Jazz

Venerdì 25 Ottobre
Groove City feat. Sabrina Kabua
Soul, Blues, R&B

Venerdì 01 Novembre
Roberto Formignani trio
Blues. Country
http://www.robertoformignani.it/

Venerdì 08 Novembre
Francesco Piu “One Man Band”
Acoustic Blues and R&B
http://www.francescopiu.com/

Venerdì 15 Novembre
Il Blues bianco: Janis Joplin
Performed by The Daddy Daddy Blues Band

Venerdì 22 Novembre
The Jacknives
Old School Blues, R&B

Venerdì 29 Novembre
432 Blue’s Lab
Blues-Jazz
http://www.irenenanni.it/Musica/432Hz/index.htm

17 settembre 2013